Venerdì, 21 Settembre 2018
MESSINA

Tasi e Imu
scadenza in arrivo
Più luce in città

di

Siamo a giugno è arrivano le prime scadenze per le imposte comunali e non. Entro il 16 bisognerà pagare la IUC, composta a sua volta dalla tasi e dall’IMU.

La Tassa sui servizi indivisibili la devono pagare a Messina i possessori di prima casa mente l’IMU è a carico di coloro i quali hanno altre abitazioni oltre alla prima o altre proprietà.

In virtù del fatto che il consiglio non abbia ancora approvato il testo della delibera presentato un paio di settimane fa dalla Giunta- ma c’è tempo fino al varo del revisionale per i qua c’è tempo fino a fine luglio- sono state confermate le tariffe e tutte le detrazioni già in vigore l’anno scorso per la Tasi. Se differenza ci dovesse essere, in quel caso sarà calcolata in sede di conguaglio per la seconda rata prevista a dicembre.

La differenza certa rispetto all’anno scorso invece è quella della necessità di compilare una dichiarazione da parte del contribuente o del dichiarante. Il modello, che è scaricabile sul sito del Comune di Messina dove c’è anche il calcolatore per l’IMU, deve essere presentato al dipartimento tributi di viale San Martino. Entro il 30 giugno. Quindi pagamento Tasi e Imu con F24 entro il 16 giugno e dichiarazione entro il 30.

Ma gli oltre 9 milioni del gettito Tasi dell’anno scorso che fine hanno fatto?

Una parte importante è andata, insieme ai fondi ecopass, sulla strade di Messina. I lavori di manutenzione strada si sono conclusi sul lungo lago e nella zona del Torrente Trapani, la prossima meta sarà la parte più a monte del viale Giostra. Nella prossima settimana invece inizieranno i lavori, che dureranno un paio di mesi, per il rifacimento di tutto l’impianto di illuminazione pubblica del centro città.

Dopo oltre 40 anni saranno cambiate tutte le lampade del quadrilatero via La Farina. Cesare Battisti, Tommaso Cannizzaro e S.Cecilia. Ove necessario saranno sostituiti anche i pali e le struttura a sospensione.

Costo 500 mila euro. Altri lavori pronti a partire quelli per l’illuminazione della strada provinciale di Larderia inferiore e poi sul lungomare di S.Saba, Acqualadroni, e Rodia.

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X