Domenica, 23 Settembre 2018
MESSINA

Ponte di Mili
De Cola contro
la chiusura

Un ponte, due versioni. Una chiusura inevitabile secondo una parte e una scelta ingiustificata secondo l’altra. Nel mezzo, un villaggio diviso in due, proprio come l’opinione pubblica. A Mili Marina da tre giorni è scoppiato il caso del ponte. Martedì pomeriggio l’infrastruttura è stata chiusa per motivi di sicurezza sulla base di una verifica effettuata dai vigili del fuoco. A un primo sguardo, una scelta necessaria. Il ponte non è messo bene, anzi è proprio messo male. Con i ferri a vista, con il cemento esterno crollato più o meno ovunque, con tanti interventi da effettuare.Nel tempo sono arrivati esposti e segnalazioni, da consiglieri di quartiere e abitanti, spesso da Salvatore Piconese, commissario provinciale di Msi Fiamma Tricolore, che ha pure accompagnato le segnalazioni con dossier fotografici e documenti.

L’altra faccia della medaglia, l’altra metà della storia è la posizione dell’amministrazione comunale, ribadita dall’assessore Sergio De Cola. Per lui, quel ponte va rimesso a posto, ma chiuderlo non era necessario. Difficile capire perché ci siano due posizioni diverse. L’assessore De Cola è convinto di quella che ha assunto in virtù di verifiche e prove di carico. Per il momento il ponte resta chiuso, non è detto che continui a esserlo tra qualche giorno.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X