Mercoledì, 16 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Mobilità urbana, il “tesoretto” dimenticato

mobilità urbana, Messina, Archivio

 Un “tesoretto” dormiente. Tre progetti già finanziati da tempo e ancora in attesa di sbocciare. L’assessorato comunale alla Mobilità si dà una mossa nel tentativo di raggiungere gli obiettivi fissati da Si.D.U.Me (Sistema integrato per la distribuzione urbana delle merci nell’area metropolitana di Messina) e da Me.T.A 2001 (Sistema di monitoraggio e controllo della mobilità), sdoppiato in due fasi. Ma non si tratta delle solite sigle che evocano illusioni e risorse improbabili. Nel portafogli “ristagnano” 12,3 milioni di euro. I soldi sono veri e fruscianti. Anzi, rischiano di fare la muffa e di tornare al mittente. E di questi tempi sarebbe un peccato imperdonabile. Ne è consapevole l’a s s e ssore alla Mobilità, Gaetano Cacciola, che ora vuole scuotere l’apparato burocratico di Palazzo Zanca per tentare di arrivare al traguardo senza perdere un centesimo. Non sarà una passeggiata dopo l’incomprensibile letargo. Il progetto Si.D.U.Me, per esempio, è quasi agli sgoccioli: entro dicembre di quest’anno bisogna inviare un rapporto analitico e spendere 2,7 milioni di euro, fondi europei che altrimenti saranno dirottati altrove per inettitudine.

I dettagli potete leggerli sul nostro giornale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X