Domenica, 23 Settembre 2018
CALCIO

Play-out, il Messina
trova la Reggina
andata martedì 26

reggina-messina, Messina, Archivio

Saranno due derby dello stretto a decidere il futuro del Messina.  Lo ha stabilito il Collegio di Garanzia del Coni che, accogliendo parzialmente il ricorso della Reggina, ha restituito alla società amaranto due dei tre punti di penalizzazione, quanto serviva per scavalcare il Savoia, adesso ultimo e retrocesso in serie D. Hanno, quindi, trovato conferma le anticipazioni carpite ieri da fonti reggine al termine dell’udienza romana.

Il Messina non andrà più a Torre Annunziata, dove era perfino già stato designato anche l’arbitro, ma dovrà organizzarsi per una trasferta più vicina, una delle più sentite dalla tifoseria peloritana. Due precedenti, entrambi vittoriosi, per la squadra messinese che, nella stagione regolare, ha vinto al Granillo, nello scorso settembre, con un gran gol di Orlando e a gennaio al S.Filippo con un punteggio nettamente più largo: 4-1.

Le gare dei play-out saranno diverse perché, grandi motivazioni a parte, bisognerà pensare nell’ottica del doppio confronto. Il Messina avrà solo un piccolo vantaggio. A parità di risultato e differenza reti si salverebbe in virtù della migliore posizione di classifica. Fin qui la cronaca degli eventi. Penalizzazioni e scandali hanno falsato, a più riprese,  il campionato di Lega Pro.  In attesa che la giustizia sportiva acquisisca gli atti su Dirty Soccer, l’ultima inchiesta che vede coinvolti dirigenti e calciatori, il carrozzone va avanti per inerzia. E l’estate si preannuncia più calda che mai. Rimane solo la speranza che le prossime sentenze ci restituiscano due sconosciute: giustizia e regolarità per un calcio più credibile, ma forse è chiedere troppo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X