Sabato, 22 Settembre 2018
MESSINA

Palazzo Zanca
la maggioranza
è in crisi

di
maggioranza palazzo zanca, Messina, Archivio
Palazzo Zanca

Tutti i nodi vengono al pettine. E dopo mesi di equilibrismi e di vani tentativi è diventato difficile tenere unita una coalizione che unita veramente  non è mai stata, tanto più oggi che sono cambiate le dinamiche della politica con questa nuova esperienza amministrativa a palazzo Zanca, ma anche in seguito alle varie vicissitudini che a Messina hanno colpito il partito più rappresentativo, cioè il PD. E se fino a qualche giorno fa il dibattito del consiglio comunale sembrava indirizzato sulla scelta di promuovere o meno la sfiducia al sindaco Renato Accorinti, oggi l’aula ha un problema interno da risolvere, la crisi della maggioranza, emerso apparentemente dopo le dimissioni di Nicola Cucinotta Pd dalla presidenza della prima commissione, che a sua volta era succeduto a Francesco Mondello Udc, ma molto più profondo in realtà, ed è la crisi in seno alla maggioranza, che nasce dalla crisi del PD. E dall’Udc e dai DR l’invito è unanime: il PD  faccia autoanalisi. A soffrire anche la stabilità dell’ufficio di presidenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X