Sabato, 23 Marzo 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Coltivavano marijuana ad Altolia, arrestati due giovani

Arrestati dai Carabinieri due messinesi per produzione illecita di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio, violazione di domicilio, danneggiamento e furto di energia elettrica. Nella notte tra venerdì  e sabato scorsi, i Carabinieri della Compagnia di Messina Sud hanno  sorpreso due giovani   incensurati,  a coltivare una piantagione di marijuana in un’abitazione del villaggio di Altolia.  I due, di 18 e 23 anni,   si dedicavano alla cura di 34 piante di marijuana dalle dimensioni comprese tra 80 e 120 centimetri, piantate e coltivate sia in vasi che in armadi  senza ante e cassetti  e riempiti di terra. Per favorire la crescita delle piante, i giovani avevano inoltre posizionato 7 lampade alogene, che venivano tenute costantemente accese grazie alla corrente elettrica furtivamente prelevata dall’impianto di illuminazione pubblica, mediante allaccio abusivo. La porta dell’abitazione, inoltre, era stata forzata e successivamente chiusa con una catena munita di lucchetto. Successivamente, nelle abitazioni dei due ragazzi, i militari hanno trovato un bilancino di precisione, 4 tritaerba con tracce di marijuana, 4 piante di marijuana  e 3 grammi e mezzo di hashish.    Nelle ulteriori perquisizioni effettuate a casa di parenti ed amici stretti degli arrestati, sono stati anche trovati un grammo e mezzo di hashish, 15 piante di marijuana  un tritaerba.  Un 27enne incensurato è stato denunciato.  

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook