Lunedì, 10 Dicembre 2018
MESSINA

Crollo al Nautico, controlli rigorosi e tempi incerti

nautico caio duilio, Messina, Archivio

 Le previsioni escludono la possibilità di tornare in classe già lunedì. Eventuali ipotesi sarebbero solo fughe in avanti, destinate a fare i conti con tempi che sfuggono ai calcoli approssimativi. Si può immaginare che nel corso della prossima settimana gli studenti potranno riprendere le lezioni, ma nessuno si azzarda a fissare una data. La parola d’ordine è “sicurezza”, la stessa che pretendono studenti e genitori delle scuole a cavallo tra le vie Ugo Bassi e La Farina. Dalle prime verifiche è emerso che probabilmente il cedimento di una parte del controsoffitto sarebbe stato provocato dalla recente sostituzione della plafoniera, attorno alla quale il rivestimento si è “sciolto”, una settimane dopo, come neve al sole. Una spiegazione quasi surreale che - se confermata - innescherebbe una serie di interrogativi inquietanti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X