Lunedì, 24 Settembre 2018
MESSINA

Differenziata, scatta il porta a porta ma niente sconti Tari

di
differenziata, porta a porta, Messina, Archivio

Si parte da Ganzirri e Torre Faro da una parte, Pezzolo, Altolia, Molino, Giampilieri e Briga dall'altra. Gli abitanti di questa zona sono già abituati alla raccolta porta a porta ma finora solo a quella indifferenziata.

Da domani, invece, la loro spazzatura dovrà cambiare in base al giorno della settimana. L'umido potrà essere lasciato sull'uscio di casa solo in vista della raccolta di lunedì. Mercoledì e venerdì. Il Martedì, una settimana il vetro e quella successiva carta e cartone. Solo il Giovedì è possibile lasciare l'indifferenziata mentre il sabato è dedicato alla plastica. La domenica mattina non è prevista la raccolta.

I dodicimila messinesi coinvolti potranno lasciare davanti casa i rifiuti specifici dalle 22 della sera precedente alle 6 di quello della raccolta.

I cassonetti generici che siamo abituati a vedere in giro per la città, in quelle zone non spariranno, ma saranno allontanati. Cioè se la differenziata non la vuoi fare, dovrai prender la macchina e gettare la spazzatura altrove.

Sotto questo punto di vista, suona in distorsione rispetto all'incentivazione della raccolta specifica, il fatto che questi cittadini non potranno godere di alcuna riduzione diretta sulla Tari, la tassa comunale che finanzia la raccolta dei rifiuti.

Se gli abitanti di Torre faro o Giampilieri, volessero godere dello sconto di un terzo sul tributo, sarebbero costretti a spostarsi nelle solite isole ecologiche dove vengono registrate e pesate le consegne dei rifiuti.

Ma delle due, l'una. O si raccoglie il vetro per la differenziata quotidiana porta a porta oppure lo si raccoglie per avere uno sconto che, con l'aria che tira, non fa affatto male.

Trovare un modo per incentivare il servizio che scatterà domani, avrebbe garantito che, in questi quartieri pilota, si sarebbe potuto avere un avvio più efficace e convincente dell'iniziativa.

D'altro canto il boom della differenziata di questi ultime dodici mesi passa per quegli sconti, prima ancora che per una maggiore sensibilizzazione dei messinesi nei confronti del tema.

Dopo i villaggi del primo e sesto quartiere, il prossimo step del processo di raccolta differenziata, avviata in queste settimane anche in altri comuni della provincia, sarà quello che coinvolgerà la zona di Tremestieri e soprattutto l'area commerciale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X