Lunedì, 10 Dicembre 2018
MESSINA

Rapina all'antiquariato, preso il terzo complice

Continua a stringersi il cerchio attorno agli autori del tentativo di rapina al negozio di antiquariato di via Dogali messo a segno ieri pomeriggio. In nottata la Squadra Mobile ha arrestato il complice che faceva da palo, Lorenzo Spadaro, 33 anni bloccato a Fondo Fucile. Ancora ricercata invece la quarta persona che si sarebbe trovata alla guida dall’auto con la quale i quattro sarebbero dovuti fuggire.

Subito dopo il tentativo andato a vuoto, uan volta all’esterno dell’esercizio commerciale, sono stati però bloccati ed arrestati Marco Cannavò, 26 anni e Letterio Bonanno, 37, il primo fermato in via Dogali. il secondo in via Industriale. A bloccarli un militare della Guardia di Finanza libero dal servizio che si trovava lì per caso e che ha avuto l’aiuto di alcuni cittadini e poi degli agenti delle Volanti intervenuti dopo che il commerciante aveva dato l’allarme. I rapinatori, al momento dell’arresto, indossavano maschere di carnevale in silicone con le quali sono entrati nel negozio di antiquariato approfittando dell’arrivo di una cliente. Una volta all’interno hanno puntato una pistola,poi risultata a salve, contro il commerciante. In quegli attimi di caos l’esercente ha reagito spruzzando uno spray urticante al peperoncino addosso ai malviventi che, a loro volta, non hanno esitato a colpirlo al capo con il calcio della pistola. I rapinatori hanno quindi guadagnato l’uscita dandosela a gambe levate ma il trambusto non è sfuggito al finanziere che si è messo all’inmseguimento dei banditi. Il commerciante è stato invece trasportato al Papardo dove gli è stata medicata la profonda ferita al capo.

Trovata e sequestrata anche l’autovettura utilizzata per la tentata rapina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X