Venerdì, 18 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
AUTOSTRADE DEL MARE

La Caronte Tourist sbarca a Catania dal 14 aprile

di

A primo impatto ci si ferma per capire se questa è o meno una buona notizia. Sotto certi aspetti, sì, sotto altri, forse no. Intanto, di positivo c’è che per un gruppo imprenditoriale messinese si aprono buone prospettive nel porto di Catania che, dopo una serie di investimenti, si appresta a diventare uno dei più strategici e importanti del basso Mediterraneo. Semmai, questo deve fare riflettere sulle politiche attuate negli ultimi anni in città che, se non altro, sotto l’aspetto strategico, non avrebbe nulla da invidiare ad altre. La Caronte&Tourist ha acquistato i due terzi di una società, la New TTT Lines, la parte restante è di proprietà del gruppo greco Tomasos. A questo neonato sodalizio sarà noleggiata una delle Cartour utilizzate nella tratta Messina-Salerno, per essere dirottata sulla tratta Catania-Napoli a partire dal 14 aprile. Per questo, nei programmi della società amatoriale messinese, resterà una sola nave per la Messina-Salerno. Verrebbe quindi cancellata quella che la scorsa estate fu l’oggetto della discordia con l’amministrazione comunale che emanò un’apposita ordinanza anti tir, tutt’ora in vigore. La stessa Caronte non fa mistero, nella nota diffusa, delle difficoltà per mantenere una seconda nave dovendo fronteggiare le problematiche che scaturiscono dalle ordinanze comunali. Tuttavia, non è una decisione definitiva, né, il trasferimento della Cartour Gamma a Catania, è una ritorsione. Se a Messina dovessero essere ristabilite condizioni di agibilità per poter continuare ad operare con due corse al giorno, da e per Salerno, verrebbe fatta rientrare dall’Irlanda la Cartour Epsilon. Caronte&Tourist, oltretutto, è intenzionata a far valere i propri diritti nei giudizi pendenti davanti al TAR della Sicilia contro le ordinanze del comune di Messina. A questa partita, ovviamente, guarda con interesse l’autorità portuale, alla quale, la perdita di una tratta di un’autostrada del mare, a favore di un altro porto dell’isola, non può certo far fare salti di gioia.  

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X