Sabato, 07 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
SOLIDARIETÀ AI LAVORATORI

Uilca: uno scippo
la chiusura della sede
della Banca d'Italia

"Il vergognoso disegno finalizzato alla chiusura della Filiale della Banca d’Italia di Messina - si legge in un comunicato di Ivan Tripodi, segretario generale Uilca Messina -  rappresenta, sic et simpliciter, l’omicidio premeditato di una città e di una vasta e importante comunità.

La UILCA esprime totale vicinanza e profonda solidarietà ai 17 lavoratori della Banca d’Italia di Messina, incolpevoli vittime di un sedicente progetto di riorganizzazione della rete territoriale della Banca centrale.

La chiusura della Filiale di Messina non ha nessuna logica, nè economica tantomeno geo-politica, poiché, fra l’altro, si tratta dell’unica Città Metropolitana che perderebbe l’indispensabile presenza della Banca d’Italia che è anche Tesoriera provinciale dello Stato.

Non si tratta di una sterile battaglia di pennacchio o di campanile, ma la tutela di una Istituzione che è riconosciuta come avamposto di legalità.  

In questo drammatico contesto è scandalosamente assordante il silenzio, complice e colluso, delle Istituzioni e della deputazione regionale e nazionale di Messina, soggetti colpevolmente latitanti anche su questo nuovo ed ennesimo scippo subito dalla città.

La battaglia intrapresa per la difesa della Filiale messinese della Banca d’Italia prosegue senza sosta e trova il pieno e incondizionato sostegno, ad ogni livello, della UILCA".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook