Venerdì, 18 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
SULLO STRETTO

I tagli di Ferrovie che non piacciono a nessuno

stretto fs, Messina, Archivio

Ci hanno provato in tutti i modi e si apprestano a vincere una partita sulla pelle di quei cittadini che hanno la necessità di viaggiare tra le due sponde dello Stretto. Ferrovie dello stato cancellerà tutti i treni intercity giorno e quello notte che attualmente collega la Sicilia a Milano. Dal 13 giugno resteranno solo due treni notte da e per Roma, ma c’è da credere, sin da ora, che nel tempo, le ferrovie, faranno di tutto per cancellare anche questi. Potenziamento della rete regionale e della flotta navale per l’attraversamento pedonale tra gli obiettivi da raggiungere. Al momento, però, scendere da un treno a Messina e raggiungere la stazione di Villa S. Giovanni, o viceversa, è un’impresa. Improponibile per passeggerei con bagagli pesanti, o con difficoltà motorie. Difficile, anche se non impossibile, che entro 5 mesi si possano approntare tutti quei correttivi affinché si possa senza disagi scendere da un treno a Messina o proseguire da Villa. Bluferries, società controllata da Rfi, allo stato attuale copre la tratta con collegamenti veloci dal lunedì al venerdì e con orari non sempre coincidenti con quelli dei treni. Intanto c’è il bando di gara per l’aggiudicazione servizio di collegamento veloce tra Messina e Reggio Calabria. Il ministero seppur con soli tre giorni di ritardo, ha mantenuto quanto promesso a Ustica Lines che a fine anno scorso si è impegnata a garantire la copertura di questa tratta se il bando per l’accordo triennale fosse stato pubblicato entro gennaio. 21 milioni e 25 mila euro iva esclusa per tre anni, con possibilità di arrivare a 28 milioni e 31 mila euro poiché tra le clausole è stata inserita un’eventuale opzione per il quarto anno. Il servizio di collegamento veloce verrà aggiudicato alla società che avrà proposto l’offerta più vantaggiosa, ma non solo. Requisito questo che darà un punteggio elevato ma che potrà arricchirsi in base ad altri criteri che riguardano il numero di corse assicurate oltre il numero minimo, comprese quelle nei fine settimana, e l’età dei mezzi nautici che verranno impegnati. 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X