Sabato, 22 Settembre 2018
CALCIO

Lecce-Messina
lunedì 23 febbraio
Barusso vicino

Lecce-Messina, valida per settima giornata di ritorno si giocherà lunedì 23 febbraio alle 20.45. Intanto il Messina s'interroga dopo la sconfitta col Matera.

Situazione difficile ma non impossibile da sbrogliare. Classifica alla mano, oltre al Messina, sono almeno sei le squadre che stanno lottando per evitare l’ultimo posto che conduce ai play-out. Per i peloritani la salvezza passerà dal S.Filippo dove giocheranno quattro delle formazioni invischiate: Cosenza, Melfi, Martina Franca e Paganese contro cui l’undici di Grassadonia se la vedrà sabato prossimo.

La prestazione di Matera ha sollevato qualche dubbio sulla consistenza del centrocampo-qualità uscito bocciato dal confronto con i più quotati avversari. Pagata soprattutto la differenza di prestanza fisica, evidenziata dai numerosi contrasti persi in mezzo. Che manchi qualcosa in interdizione è un dato di fatto. A sottolineare la lacuna l’infortunio di Nigro, che ne avrà almeno per un altro mese, e la partenza di Bucolo. Ed è giusto non caricare eccessivamente un giovane come Bortoli, ieri partito dalla panchina. C’è da aggiungere, però, che il Messina si è fatto male da solo regalando, in pratica, due gol ai lucani. Il primo sul maldestro rinvio di Iuliano, il secondo su una palla persa banalmente da Izzillo. Nella circostanza determinante anche la mancata copertura di Benvenga apparso fuori posizione. E se il Messina era stato bravo a recuperare il primo svantaggio non è lo poi stato in occasione del secondo nonostante il tecnico Grassadonia abbia cercato la svolta impiegando nella ripresa Spiridonovic. Mossa che non ha sortito gli effetti sperati ma è stata tutta la squadra che non ha più risposto ai comandi. L’unica nota positiva l’ottavo gol di Giorgio Corona, sempre più determinante in fase realizzativa.

La gara con la Paganese diventa un crocevia fondamentale che il Messina dovrà affrontare senza Damonte che domani sarà squalificato per cumulo di ammonizioni. Dopo la gara con i campani, i giallorossi dovranno giocare in trasferta con Casertana e Lecce e poi in casa la Juve Stabia, tutte alla ricerca di un posto nei play-off. Vincere sabato prossimo significherebbe affrontare questi impegni con maggiore leggerezza mentale e senza l’assillo del risultato ad ogni costo ma con la possibilità di pescare un jolly che darebbe la spinta in più verso la salvezza diretta.

 MERCATO-  Intanto oggi a Milano è l’ultimo giorno di calciomercato, almeno per i calciatori sotto contratto. Il Messina dovrebbe piazzare due colpi. Uno a centrocampo, il favorito è lo svincolato ghanese Barusso, 30 anni, che da qualche giorno è aggregato ai giallorossi, l’altro in attacco, in questo caso si cerca un giovane per non sforare l’età media. Sotto osservazione, l’ex Lecce, adesso alla Paganese, il 21 enne Giancarlo Malcore che potrebbe rescindere con la società campana. Non è, comunque, da escludere la pista estera.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X