Giovedì, 17 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Spacciava cocaina
arrestato 42enne

luca crocè, Messina, Archivio

Aveva organizzato nella sua abitazione di Bisconte una vera centrale per lo spaccio di droga. Un punto di riferimento per tanti giovani che si recavano nel quartiere ad acquistare la droga, soprattutto cocaina. Ci hanno pensato i Carabinieri ieri a stroncare l’attività e ad arrestare il 42enne messinese Luca Crocè, già noto alle forze dell’ordine.  L’uomo era tenuto d’occhio da tempo. I carabinieri sospettavano infatti che avesse avviato un florido commercio di sostanze stupefacenti. E così ieri hanno fermato cinque   ragazzi che avevano appena lasciato l’abitazione di Crocè. Addosso avevano bitazione di Crocè. sciato l'e tti che avesse avviato un florido commercio di sostanze stupefacenti.ttutto cocaina.  singole dosi di cocaina e per loro è scattata una segnalazione alla Prefettura quali abituali assuntori. I Militari hanno quindi deciso di perquisire l’appartamento del pusher protetto all’esterno da un impianto di videosorveglianza a circuito chiuso. Non è appena si è accorto della presenza dei Carabinieri il ha tentato di disfarsi dello stupefacente gettandolo nel water. E’ stato comunque possibile recuperare la droga. Crocè aveva gettato oltre 140 grammi di cocaina in parte già suddivisa in dosi. Aveva nascosto in un vano sotto la vasca idromassaggio della mannite e tutto l’occorrente per il taglio e la pesatura dello stupefacente. Più di 400 euro sono stati trovati sotto il materasso in banconote di piccolo taglio e in cucina, in un barattolo, al posto della crema di nocciola, erano stati nascosti 20 grammi di marijuana.   Luca  Crocè è stato rinchiuso nel carcere di Gazzi per  rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X