Martedì, 18 Settembre 2018
MESSINA

Otto anni fa la
tragedia del Segesta Jet

segesta jet, Messina, Archivio

Sebastiano Mafodda, Marcello Sposito, Domenico Zona e Palmiro Lauro se ne sono andati otto anni fa. La collisione nello stretto fra la Susan Borchard ed il monacarena Segesta Jet a bordo del quale c’erano i 4 lavoratori messinesi ha portato in dote insieme alla tragedia un sistema VTS che ha reso lo Stretto più sicuro e ed una regolamentazione delle rotte che ha ridotto le possibilità di questi incroci pericolosi.

Oggi sulla Villa, il Sasmant, il sindacato autonomo stato maggiore delle navi traghetto ha rinnovato per l’ottava volta la memoria di quel pomeriggio che aprì in maniera tragica l’attenzione sulla mobilità nello Stretto in cui si incrocia il traffico mercatile con quello del trasporto fra le due sponde dello Stretto.

Il sindacato non vuole solo abbracciare ogni 15 gennaio i familiari di quei 4 marinai morti in servizio, ma vuole anche sostenere con le sei borse di studio consegnate oggi ad altrettanti studenti dell’Istituto Nautico Caio Duilio, una formazione la più completa ed approfondita possibile. Perché la sicurezza nello stretto non deve essere solo uno slogan e non va barattata con le esigenze dei costi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook