Domenica, 23 Settembre 2018
MESSINA

Palazzo Zanca ha il suo bilancio
Il Sindaco " Il prossimo in pochi mesi"

Con sedici voti favorevoli (  Franco Mondello, Mario Rizzo, Andrea Consolo,  Mariella Perrone, Ivana Risitano, Lucy Fenech , Claudio Cardile, Giuseppe Santalco,Carlo Abbate, Elvira Amata, Rita La Paglia, Pierluigi Parisi, Pippo Trischitta, Piero Adamo, Fabrizio Sottile,  Pio Amadeo ), cinque contrari Daniele Zuccarello, Nina Lo Presti, Gino Sturniolo, Antonella Russo, Simona Contestabile e due astenuti: la presidente Emilia Barrile e Angelo Burrascano, il bilancio previsionale 2014 del Comune di Messina è stato approvato la notte di S.Silvestro. E' servito un maxi emendamento, perfezionato nel corso del lungo prologo in commissione e poi in serata, per arrivare a trovare l'accordo di una maggioranza numericamente in linea con le attese.

Durante la prima dichiarazione di voto, diversi gruppi avevano preannunciato voto contrario se non fossero stati inserite le variazioni chieste dai revisori dei conti.

Poi l'intervento del Sindaco Accorinti che ha parlato di svolta per l'ente, giro di boa, insomma di un momento fondamentale per tutta la città. Poi ha ricordato che quello all'esame dell'Aula era il quinto documento di programmazione economica che la sua Giunta portava in Consiglio da quando si è insediato, con questo giustificando l'ennesimo finale sul filo di lana di un atto così importante.

"Dopo le risposte che dobbiamo al Ministero degli Interni sul Piano di Riequilibrio - ha concluso il Sindaco - ci concentremo dul prossimo preventivo che sarà pronto entro pochi mesi e non più in extremis".

Poi è toccato al vice Sindaco Signorino chiarire come l'emendamento predisposto in serata potesse soddisfare le richieste dei revisori. Nel dettaglio l'assessore al Bilancio ha menzionato: i rilievi fatti sull'Amam, sul fondo rischi ridotto da 8,2 mln a 7,8, il decremento dei fondi statali e quelli regionali, e poi i fondi Pac venuti meno  nella legge di stabilità per 3,6 mln. E ancora l'emendamento del pluriennale, le previsioni di investimento e il ritocco dei debiti fuori bilancio.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X