Martedì, 25 Settembre 2018
MESSINA

Motociclista muore
travolto da Tir

Una distrazione fatale o forse un colpo di sonno del camionista. Potrebbe essere una di queste la causa dell’incidente che stamattina alle 6,30 è costato la vita ad un impiegato di Poste Italiane, Nicola Tavilla, 55 anni di San Michele. L’uomo, che era alla guida di uno scooter, è finito sotto le ruote di un Tir il cui conducente è fuggito ma è già stato identificato e fermato dalla Polizia stradale. L’incidente è avvenuto in tangenziale  sul viadotto Trapani a pochi metri dalla galleria Scoppo. Nicola Tavilla come ogni giorno si stava recando a lavoro a bordo del suo scooter  Beverly 300. In piena curva il ciclomotore è stato tamponato da un autoarticolato condotto da un camionista pugliese. Tavilla ha perso il controllo dello scooter ed è caduto sull’asfalto ma è stato travolto dal mezzo pesante che lo ha trascinato sotto le ruote per circa 250 metri. Una fine orribile quella dell’impiegato postale   sotto gli occhi di alcuni automobilisti inorriditi.  Il camionista anziché fermarsi a prestare soccorso si è allontanato. Immediatamente sono scattate le indagini della Polizia stradale mentre in tangenziale si sono create lunghissime code di auto e camion. L’autotrasportatore è stato rintracciato poco dopo a Tremestieri in stato di choc.  Il sostituto procuratore Alessia Giorgianni, che ha disposto il sequestro dei due mezzi, dovrebbe contestargli oltre all’omicidio colposo anche il reato di omissione di soccorso.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X