Venerdì, 18 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA BENEVENTO

Stadio chiuso, attesa per risposta del Prefetto

stadio chiuso, Messina, Archivio

L’ultima parola, così come previsto, spetta al Prefetto che deciderà anche sulla base di una proposta che ieri sera è arrivata dalla società giallorossa disposta a mettere a disposizione due pullman per il trasporto dei sostenitori della squadra avversaria. L’Acr ha dovuto temporaneamente bloccare la prevendita dei tagliandi. Penalizzati invece, gli oltre 1700 abbonati in caso la decisione fosse confermata non potrebbero assistere al match. Una decisione che, quantomeno, per i sostenitori giallorossi sembra eccessiva.

A prescindere da come andrà a finire, quanto accaduto in questa occasione era ampiamente evitabile visto il recentissimo precedente, il 29 novembre scorso, in occasione del derby con il Catanzaro.

Per il futuro il sindaco ha garantito che sarà lui a fare il primo passo affinché non si giunga più all’ora x senza che nessuno abbia intrapreso alcuna iniziativa. E ‘ quanto emerso nel corso di una conferenza stampa convocata stamani dal primo cittadino per tentare di respingere ogni tipo di responsabilità su quanto accaduto. Tuttavia, la prossima settimana, Accorinti convocherà le parti a Palazzo Zanca per trovare una soluzione definitiva per l’attuazione di un piano di trasporto dei tifosi con mezzi pubblici, in particolar modo quelli della tifoseria ospite. Altri incontri che richiameranno al S. Filippo un buon numero di sostenitori sono imminenti, su tutti quelli con la Reggina il 25 gennaio, e non si può giungere ancora una volta impreparati. Reperire nel parco mezzi dell’Atm dei bus da adibire esclusivamente a queste esigenze, così come avviene in tante altre città italiane, potrebbe essere una delle soluzioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X