Sabato, 22 Settembre 2018
MESSINA

Servizio pubblico
in attesa
30.000 lavoratori

prefettura messina, Messina, Archivio
prefettura Messina

30 mila messinesi, in attesa da sei anni. In un territorio che vive di terziario, in maniera preminente, il rinnovo del contratto dei servizi pubblici rappresenta una vertenza tutt’altro che marginale. Oggi in tutta Italia la Cisl è scesa in Piazza per manifestare contro l’indifferenza del Governo nazionale ma anche degli enti locali rispetto alle richieste de lavoratori.  Ma non ne fanno solo una questione economica. Le richieste passano anche dalla riorganizzazione delle amministrazioni dei corpi dello stato , ma anche dall’innovazione del mondo della scuola. Del ritardo del rinnovo di quest’ultimo contratto sono interessati , secondo i dati della Cisl, 15 000 pèrsone  in provincia di Messina. Per gli insegnanti e personale tecnico amministrativo , la beffa è doppia perché il blocco non riguarda solo il contratto , ma anche la carriera. E’ stato calcolato che ogni anno per questi due congelamenti gli insegnanti hanno perso 1000 euro di potere d’acquisto. Quasi 8000 gli interessati del mondo della sanità. 4500 quelli dell’Asp , 1200 quelli dell’azienda Papardo Piemonte. A questi numeri vanno aggiunti i 700 dell’università. I dipendenti di Inps e Inail.  E poi quelli dei ministeri di difesa e giustizia che sono circa 2000 fra civili e non togati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X