Sabato, 20 Ottobre 2018
MESSINA

Migranti minori trasferiti all'Ipab Scandurra

Novantatre minori stranieri extracomunitari non accompagnati ospitati presso i centri di accoglienza a Messina sono stati trasferiti nella struttura nell'Istituto Fondazione Ipab Conservatori Riuniti Scandurra" consegnata oggi, dal raggruppamento temporaneo di imprese "Senis Hospice". Lo rende noto, il prefetto di Messina, Stefano Trotta, che il 31 ottobre scorso, aveva disposto il trasferimento dei minori al fine di rimuovere la situazione di convivenza e promiscuità con gli altri migranti adulti ospitati, allora, nel centro universitario di Contrada Conca d'Oro. ( Ansa) 

Il testo integrale del comunicato della Prefettura di Messina

E’ stata consegnata in data odierna, dal raggruppamento temporaneo di imprese “Senis Hospice”, la struttura sita nell'Istituto Fondazione IPAB Conservatori Riuniti Scandurra" di via S. Sebastiano di Messina, destinata all’accoglienza dei cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, la cui gestione è stata affidata al predetto R.T.I. all’esito dell’apposita procedura avviata dalla Prefettura di Messina lo scorso mese di aprile.
La consegna dell’immobile, al termine dei previsti lavori di adeguamento, ha reso possibile il trasferimento, completatosi nel tardo pomeriggio di oggi martedì 25 novembre, di 93 minori stranieri extracomunitari non accompagnati ospitati presso i centri di accoglienza cittadini.
Come si ricorderà, il Prefetto di Messina, dr. Stefano Trotta, con provvedimento straordinario in data 31 ottobre scorso, aveva disposto il trasferimento dei minori al fine di rimuovere la situazione di convivenza e promiscuità con gli altri migranti adulti ospitati, allora, nel centro universitario di Contrada Conca d'Oro.
La permanenza presso il centro di via San Sebastiano è finalizzata a dare una migliore accoglienza ai migranti minori non accompagnati, ma è comunque da intendersi limitata al tempo strettamente necessario al reperimento di strutture deputate alla loro ospitalità.

E’ stata consegnata in data odierna, dal raggruppamento temporaneo di imprese “Senis Hospice”, la struttura sita nell'Istituto Fondazione IPAB Conservatori Riuniti Scandurra" di via S. Sebastiano di Messina, destinata all’accoglienza dei cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, la cui gestione è stata affidata al predetto R.T.I. all’esito dell’apposita procedura avviata dalla Prefettura di Messina lo scorso mese di aprile.La consegna dell’immobile, al termine dei previsti lavori di adeguamento, ha reso possibile il trasferimento, completatosi nel tardo pomeriggio di oggi martedì 25 novembre, di 93 minori stranieri extracomunitari non accompagnati ospitati presso i centri di accoglienza cittadini.Come si ricorderà, il Prefetto di Messina, dr. Stefano Trotta, con provvedimento straordinario in data 31 ottobre scorso, aveva disposto il trasferimento dei minori al fine di rimuovere la situazione di convivenza e promiscuità con gli altri migranti adulti ospitati, allora, nel centro universitario di Contrada Conca d'Oro.La permanenza presso il centro di via San Sebastiano è finalizzata a dare una migliore accoglienza ai migranti minori non accompagnati, ma è comunque da intendersi limitata al tempo strettamente necessario al reperimento di strutture deputate alla loro ospitalità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X