Martedì, 25 Settembre 2018
MESSINA

Danni all’acquedotto durante i rilievi al porto di Tremestieri

acquedotto, amam, Messina, Archivio

È stato riparato in tempi che possono essere certamente ritenuti brevi, a fronte della gravità iniziale, il danno alla conduttura idrica che dall’acquedotto della Santissima porta l’acqua in tutte le abitazioni della zona sud. L’erogazione, interrotta ieri mattina, è stata ripristinata, come sottolineano il presidente dell’Amam Alessandro Anastasi e il direttore generale ing. Lugi La Rosa, nel tardo pomeriggio di ieri e dunque già da stamane l’approvvigionamento dovrebbe ritornare ad essere regolare in tutte le abitazioni della zona sud, dove ieri si sono avvertiti gravi disagi. Il grave problema, come spiega il dott. Giacomo D’arrigo, responsabile della rete idrica e della distribuzione per l’azienda cittadina, è stato segnalato nella serata di mercoledì dalla stessa ditta che lo aveva provocato, eseguendo le operazioni di carotaggio legate alla progettazione del nuovo modulo del porto di Tremestieri. E proprio conficcando nel letto del torrente Guidara le attrezzature che dovevano prelevarne una porzione in profondità, è stato causato un foro di 12 centimetri nella sottostante conduttura in acciaio. A seguito della segnalazione, l’erogazione dalla Santissima è stata interrotta e sono subito scattate le operazioni di riparazione eseguite dagli operai della stessa ditta sotto la supervisione dei tecnici dell’Amam. Come spiega D’Arrigo, è stato pure necessario perforare la volta della galleria al cui interno si trovava la conduttura, apponendo e saldando sul foro una “toppa” in acciaio e poi richiudendo la volta del tunnel con cemento armato. Un importante chiarimento riguarda l’eventuale contaminazione dell’acqua: secondo quanto riferito da D’Arrigo, dovrebbe essere esclusa per il fatto che al momento della rottura l’acqua è sprizzata fuori con una certa pressione senza permettere a corpi estranei di penetrare all’interno. Ma ogni eventuale presenza di elementi inquinanti sarebbe comunque segnalata dalle analisi che vengono routinariamente eseguite. Sempre ieri, una segnalazione sulla carenza idrica a Camaro Superiore è stata diffusa dal consigliere della III Circoscrizione Nunzio Signorino. Ma le cause, come spiega sempre D’Arrigo, non sono da ascrivere al guasto di Tremestieri, nè, come ipotizzato da Signorino, ad una scelta aziendale di ridurre la pressione, si è trattato invece di un guasto causato da una perdita, che verrà risolto al più presto. Opportuno però sarebbe segnalare tali situazioni sul sito aziendale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X