Lunedì, 21 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Nonno orco,
abusi sessuali
su nipotina

nonno orco, Messina, Archivio

Un nonno degenere che dopo aver preso a scuola la nipotina di nove anni la portava con se in auto e la palpeggiava nelle parti intime tentando più volte anche di avere rapporti completi. Circostanza tremenda non riuscita solo per l’opposizione determinata della bambina. Tre anni da incubo fin quando, nel giugno scorso la ragazzina ormai 12enne si è confidata prima con la nonna materna e poi con i genitori facendo scattare la denuncia in Questura. Ora gli uomini della Squadra Mobile di Messina hanno arrestato l’uomo un 75enne messinese con l’accusa di violenza sessuale. L’anziano, che vive da solo, si trova adesso agli arresti domiciliari avendo evitato il carcere per via dell’età.

La bambina ha raccontato agli investigatori quei tre anni terribili. Il giorno in cui per la prima volta il nonno paterno l’ha presa a scuola, l’ha fatta salire in macchina e invece di accompagnarla subito a casa ha iniziato a toccarla ed accarezzarla. E le altre volte prima a casa del nonno, poi d’estate nella villa a mare e la sera in auto finito il doposcuola. E le volte che era accaduto in casa il nonno si era spogliato completamente e le aveva chiesto dei rapporti completi. La bambina però si era rifiutata, piangendo e respingendo il nonno. Il quale per essere sicuro che non parlasse la minacciava: Potrebbero accaderti cose brutte se racconti qualche cosa. Ma dopo tre anni di quel tormento la piccola ha deciso di parlare, di liberarsi di quel peso che l’angosciava, trovando al suo fianco la famiglia, una tranquilla famiglia borghese   del centro cittadino che non ha esitato a denunciare l’orco che aveva insidiato la loro bambina. 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X