Martedì, 22 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Auto in seconda fila, è guerra totale

sosta selvaggia, Messina, Archivio

 Uno squadrone contro la sosta selvaggia. Il Comune di Messina, con il sostegno della polizia provinciale, forma un team di oltre cento uomini per passare in rassegna tutte le arterie più trafficate e, soprattutto, invase dalle seconde file che sono il primo motivo degli ingorghi cittadini. Varata una squadra interforze che si è divisa l’ampio territorio per pattugliarlo e affrontare il problema con lo strumento delle sanzioni. Entro una decina di giorni il piano scatterà nella sua interezza, compreso il coinvolgimento, estrema ratio, anche dei carroattrezzi. Alla task force parteciperanno una sessantina di uomini della polizia municipale, cinquanta ausiliari della sosta dell’Atm, tre ispettori sempre dell’Azienda trasporti ed otto agenti della polizia provinciale. Una riunione lunga oltre tre ore con l’assessore Cacciola, il comandante Ferlisi ed altri ufficiali del corpo, con il direttore generale dell’Atm Foti ed il comandante della polizia provinciale Carbonaro. Individuate dodici vie ad alta criticità e per le quali gli interventi divengono prioritari. Sono tutte comprese tra la piazza Castronovo e Provinciale. Fra quelle che saranno battute ci sono il corso Cavour, la via Santa Cecilia, la via Garibaldi nel tratto che va da Giostra a Boccetta, la via Cesare Battisti, dalla Garibaldi alla Cannizzaro, e la via Catania.A tutti gli uomini di questa squadra “anti seconde file” sarà data come priorità proprio quella del rispetto delle zone di sosta. Soprattutto gli ausiliari della sosta avranno input di multare non solo coloro che non hanno un gratta e sosta nello stallo blu, ma anche quanti ostacolano le e zone a pagamento parcheggiando in doppia fila o negli incroci. Sono ben 36 000 le multe elevate dagli ausiliari dell’Atm per i gratta e sosta, nei primi dieci mesi dell’anno. Solo 453 invece le sanzioni per chi lascia l’auto in mezzo alla strada. Sarà riattivato anche il carroattrezzi. Sono sette quelli in dotazione all’autoparco ma c’è solo un autista. Ne servirà almeno un secondo per poter sistemare i mezzi in punti nevralgici della città, pronti all’uso. Intanto in vista del lungo fine settimana della Commemorazione dei defunti, saranno rafforzati i controlli nell’area di Villa Dante e verrà reso gratuito il parcheggio Zaera.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X