Giovedì, 20 Settembre 2018
MESSINA

Al via le vaccinazioni
contro l’influenza

vaccino antinfluenzale, Messina, Archivio

 Sono già pronti per la somministrazione i vaccini antinfluenzali per la stagione invernale 2014-2015. La macchina organizzativa dell’Asp si è messa in moto. Entro oggi le prime scorte per i messinesi giungeranno al Mandalari mentre per gli abitanti della provincia nei vari distretti sanitari: 70mila confezioni per il momento. Nei prossimi giorni si prevede l’incremento delle dosi per la copertura totale dei richiedenti. Da domani, pertanto, per vaccinarsi sarà possibile rivolgersi ai medici di famiglia oppure alle strutture pubbliche. La campagna vaccinale durerà fino a dicembre, tempo utile per prevenire il contagio dall’influenza che arriverà alle nostre latitudini nei mesi di gennaio, febbraio. L’efficacia del vaccino si estende dalle due settimane successive all’inoculazione fino ai 6/8 mesi. Si calcola che saranno circa 140mila i messinesi che ricorreranno alla piccola siringa contenente quest’anno un nuovo vaccino tetravalente, più efficace e capace di difendere l’organismo dal contagio di ben 4 ceppi virali, secondo quanto dettato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il Ministero della Salute raccomanda di procedere con fiducia al piano di vaccinazione, ai fine di evitare l’insorgenza di patologie influenzali che possano mettere in serio pericolo la salute delle categorie a rischio come gli over 65, le donne al secondo e terzo trimestre di gravidanza, bambini dai sei mesi in su e malati cronici. Il presidente dell’Ordine dei Medici di Messina, Giacomo Caudo, il direttore del dipartimento di prevenzione dell’Asp di Messina, Giovanni Puglisi e il direttore sanitario Domenico Sindoni, che ieri hanno illustrato la campagna in conferenza stampa, rassicurano sull’utilità del vaccino che spezza la catena del contagio e limita al massimo le complicanze, asserendo, peraltro,come l’influenza mieta nel mondo più vittime di qualsiasi malattia virale. Anche quest’anno assieme alla vaccinazione antinfluenzale è raccomandata quella antipneumococcica, utile per mettere al riparo le categorie a rischio da polmoniti ed altre infezioni invasive. Il vaccino antinfluenzale è offerto gratuitamente dal Servizio Sanitario Nazionaleenon è obbligatorio. Quindi per coloro che preferiscono non farsi vaccinare, si rinnovano le solite avvertenze, ovvero evitare il contatto con persone malate, lavarsi le mani spesso durante la giornata e assumere vitamina C, contenuta negli agrumi o negli integratori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X