Sabato, 15 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
MOBILITÀ

Sosta selvaggia, Sos ausiliari Atm

stalli blu, Messina, Archivio

Nel periodo preso in esame, dal primo gennaio al 30 settembre del 2014, come anticipato due sere fa a Punto Franco dal comandante della polizia municipale Calogero Ferlisi, sono stati circa 36 mila i verbali elevati per mancata esposizione del “gratta e sosta” negli stalli blu. Un risultato, giudicato tutto sommato soddisfacente anche se le infrazioni sono certamente state di più. Dove proprio i conti non tornano, invece, sono le multe che gli stessi ausiliari avrebbero potuto elevare alle auto in doppia fila, parallelamente agli stalli blu. In 9 mesi, appena 453 verbali, tolte le giornate festive, è come aver rilevato solo due infrazioni al giorno nell’intera Ztl. Praticamente, nel solo corso Cavour o in via cesare Battisti, le stesse 453 multe potrebbero essere elevate in una sola giornata. E’ chiaro che in questo senso l’apporto degli ausiliari deve migliorare e per far questo bisogna cambiare rotta. Anche per questo l’assessore alla mobilità urbana che recentemente ha assunto la delega alla Polizia municipale, ha convocato un incontro per lunedì con il comandante del corpo, i dirigenti del dipartimento viabilità e l’Atm. Sarà presenta anche la polizia provinciale con la quale l’amministrazione ha già da tempo iniziato una proficua collaborazione. Ai circa 75 ausiliari sarà chiesto un impegno maggiore per combattere la sosta selvaggia, almeno in quelle arterie interessate dalla Ztl. Minor tolleranza per le auto in doppia file che, se da intralcio a quelle in sosta negli stalli blu, gli ausiliari possono sanzionare. Stessa cosa per quelle parcheggiate negli angoli nelle varie arterie del centro città. Nel frattempo, è già stata potenziata la presenza dei vigili urbani nelle strade più trafficate e lo sarà ancora di più malgrado l’esiguo organico, nei prossimi giorni in base a precise direttive dell’assessore Gaetano Cacciola. Allo studio,   l’impiego di agenti in bicicletta per vigilare sulle piste ciclabili, ma anche l’acquisto di un altro scout system per il rilevamento delle infrazioni stradali con l’ausilio della tecnologia. Insomma, sembra proprio che il giro di vite contro l’imperante indisciplina sulle strade della città stia divenendo una realtà. Automobilista avvisato… 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X