Martedì, 18 Settembre 2018
MESSINA

Teatro, veleni
sulla “prima”

 È la sera della “prima”. Si apre la nuova stagione del Teatro Vittorio Emanuele e dopo lunghi mesi di buio e di silenzi, si riaccendono le luci e le voci del palcoscenico. Sarà Toni Servillo, l’attore fresco vincitore del premio Oscar per la sua interpretazione nel film “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino, a inaugurare gli spettacoli di prosa programmati dal direttore artistico Ninni Bruschetta. Ma sul Teatro tira aria di tempesta. Gli orchestrali sono sul piede di guerra, privati di ogni speranza di stabilizzazione e preoccupati per i contenuti del regolamento sugli incarichi professionali esterni attualmente all’esame del Cda. Oggi potrebbero manifestare davanti al Teatro e c’è anche chi vorrebbe impedire lo spettacolo di stasera o, comunque, ritardarne l’inizio. Duro l’affondo della consigliera comunale Nina Lo Presti: «Il sindaco revochi l’incarico al presidente Maurizio Puglisi». I vertici dell’Ente, respingendo ogni possibile “interferenza” politica sull’autonomia del Cda, rivendicano i risultati già ottenuti, volti a mettere ordine nei conti del Teatro e a rilanciare il suo ruolo.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook