Lunedì, 24 Settembre 2018
MESSINA

Palme sul Viale, subito 4 tagli, poi la TAC

Quella delle palme sul viale s.martino è diventata una vera e propria emergenza. Gli ultimi schianti che hanno bloccato anche la linea del tram per 24 ore, hanno fatto  scattare l’ennesimo allarme.

Ieri allora summit  a Palazzo Zanca con tutte le istituzioni per cercare di trovare un rimedio alle cadute improvvise quanto pericolose degli alberi in pieno centro.

L’occasione è stata la visita in città di uno dei massimi esperti nazionali in materia, Carmelo Fruscione della società italiana di arboricoltura. Il suo sopralluogo insieme ai tecnici del comune si è concluso la condanna  a morte di alcune palem.

4 fusti dei 96 del Viale saranno tagliati in questa settimana. Il pericolo che si schiantino all’improvviso è troppo alta per poter continuare ad attendere.

Per tutte le altre, è stato deciso dal tavolo istituzionale di ieri sera,  sarà fatta un ‘analisi strumentale meticoloso ed inedita per queste piante. Saranno sottoposte una per una , come pazienti umani, ad una vera e propria Tac. Cosi si saprà scientificamente quali hanno speranza di vita e quali invece devono essere abbattute perché irrimediabilmente malate.

E se si scoprisse che tutte sono state intaccate dal Punteruolo rosso? L’assessore Ialacqua non ha dubbi. “ Il mio spirito ambientalista non può nascondere la vera priorità che resta la vita dei  cittadini. Se tutte fossero malate le abbatterei tutte"- chiosa l’amministratore.

Per effettuare la Tac alle palme saranno spesi 12 mila euro, con dichiarazione di somma urgenza. Con i soldi che potranno essere spesi dopo l’approvazione del bilancio preventivo e provenienti dalla Tasi che stiamo pagando in questi giorni,questa analisi strumentale sarà effettuata anche su molti altri alberi a rischio in città.

In  attesa che si sblocchi il milione e mezzo previsto per il verde, ne sono stati racimolati 29 mila per una serie di interventi straordinari. Gara d’appalto già affidata e a fine mese la ditta dovrebbe già mettersi all’opera. Fra le priorità le fronde invadenti della parte più a monte della Via Tommaso Cannizzaro ed i cui residenti hanno protestato a Palazzo zanca una decina di giorni fa

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X