Martedì, 25 Settembre 2018
MESSINA

Un caso di favismo
a Faro Superiore
Ordinanza sindacale

faro superiore, favismo, Messina, Archivio

Gli agenti della Polizia municipale e gli organi di vigilanza dell’Azienda Sanitaria Provinciale  sono stati incaricati del controllo e dell’esecuzione dell'ordinanza del sindaco, Renato Accorinti, che vieta, con decorrenza immediata, la coltivazione di fave e piselli per un raggio di 300 metri in linea d'aria e la vendita in forma sfusa, per un raggio di 150 metri, dall'abitazione di un minore affetto da favismo, in contrada Casalotto a Faro Superiore, cooperativa Cerere, e dalla scuola materna “Beata Eustochia” di viale Annunziata, per tutto il periodo di frequenza dello stesso. L'ordinanza dispone anche l'eliminazione di fave e piselli dal menù servito alla scuola ed il divieto assoluto di introduzione in ambito scolastico dei legumi anche crudi. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X