Mercoledì, 26 Settembre 2018
MESSINA

Il giudice revoca
misura interdittiva
a tre commercialisti

inchiesta buco nero, Messina, Archivio
tribunale messina

Il giudice per le indagini preliminari Maria Luisa Materia, nonostante il parere negativo del pubblico ministero, ha disposto la revoca della misura interdittiva già applicata nei confronti dei commercialisti Gaetana Patrizia De Luca, Maria Antonietta Chillè e Giuseppe Scandurra, nell'ambito dell'inchiesta "Buco nero", sul fallimento della Demoter di Carlo Borella.

Il gip, accogliendo l’istanza di revoca della misura interdittiva avanzata dai difensori, avvocati Carlo Autru Ryolo ( per De Luca e Chillè ) e Daniela Agnello ( per Scandurra ), valutate le dichiarazioni rese in sede di interrogatorio di garanzia, ha ritenuto la insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza in capo agli stessi rispetto a tutte le condotte contestate. In particolare, ha rilevato che De Luca, Chillè e Scandurra, quali componenti del collegio sindacale della Demoter S.p.A., hanno esercitato correttamente il loro dovere di controllo e vigilanza sino alla permanenza in carica.

Acclarato, quindi, il comportamento corretto e professionale sia del dott. Scandurra e tutti i componenti dello Studio Commerciale Cacace.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X