Mercoledì, 16 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Massacra di botte
la fidanzata

messina, violenza, Messina, Archivio

Una ragazza, vittima di ripetute lesioni, violenze e maltrattamenti (sfociati addirittura in un episodio di tentato omicidio), mai avrebbe potuto pensare che la sua storia d’amore sarebbe potuta degenerare a tal punto. Le attenzioni, le cure e le premure dei primi periodi hanno via via lasciato il posto ad un inferno ad occhi aperti. Un 33enne, residente a Messina, ha trasformato i suoi problemi personali, anche legati a problematiche occupazionali, in odio verso la propria compagna: violenze ed episodi lesivi erano a mano a mano diventati all’ordine del giorno. Il culmine è stato raggiunto la scorsa settimana con l’episodio di tentato omicidio che ha convinto definitivamente la ragazza a collaborare con i militari della Compagnia Carabinieri Messina Centro. La vittima in 5 mesi ha patito molteplici e svariati sfoghi da parte del convivente, ma solo il quadro oramai definitivamente compromesso della loro storia l’ha convinta a raccontare l’accaduto. Pochi giorni addietro, dopo che la donna era stata ricoverata per molteplici lesioni in viso e per vaste ecchimosi su tutto il corpo, i Carabinieri  hanno raccolto la sua testimonianza ed hanno ricostruito punto per punto l’escalation patita dalla stessa. In breve tempo il quadro investigativo delineatosi ha fatto si che si riuscisse a stringere il cerchio attorno al compagno: sono bastati 4 giorni ai militari intervenuti per far sì che l’Autorità Giudiziaria emettesse un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere. Con quest’ultima si è finalmente messa la parola fine ai soprusi tollerati per troppo tempo dalla ragazza. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X