Giovedì, 17 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Aggressione ai vigili
comune parte civile

L’auto bruciata all’esperto alle partecipate, intimidazione telefonica al domicilio dell’assessore alla mobilità, le minacce verbali all’assessore alla protezione civile, le gomme tagliate al mascone ad un’auto della polizia municipale, l’aggressione ad alcuni agenti all’interno dell’isola pedonale e quella tentata nei confronti del sindaco in una manifestazione organizzata a sostegno del mantenimento dell’ospedale. Una serie di episodi che stamani Accorinti, presenti anche l’assessore Cacciola e il comandante della polizia municipale Ferlisi, ha voluto condannare all’indomani dell’ultimo grave episodio che ha riguardato due ispettori dei vigili urbani. Il comune si costituirà parte civile nel procedimento giudiziario oltre a manifestare solidarietà all’intero corpo. “Una situazione pericolosa, ha detto il sindaco stamani, venutasi a creare a seguito di una serie di episodi che ci preoccupano”. Il primo cittadino ha poi continuato dicendo che l’amministrazione comunale si ribellerà a queste violenze. L’assessore alla mobilità Cacciola non è stato meno severo dicendo che bisogna evitare che emergano certi personaggi citando altre forme di violenza che si sono verificate a seguito di intolleranze su provvedimenti riguardanti la viabilità cittadina. Lo scout system andrà avanti per le strade della città per combattere la soste selvaggia e non sarà il solo dispositivo elettronico a dar man forte alla municipale che si spera possa incrementare il suo organico con l’immissione in servizio di 32 nuovi agenti, seppur a tempo determinato, e il ritorno al tempo pieno dei contrattisti. Anticipato a breve l’utilizzo di telecamere all’interno del quadrilatero dell’isola pedonale oltre  maggiore presenza di vigili urbani per scongiurare le continue invasioni di aut e moto. Si è parlato anche del passaggio dei Tir dal centro città. Nessun anticipazione ufficiale ma la prossima settimana, alla luce del report che il comandante Ferlisi ha fornito all’amministrazione potrebbero esserci novità. Su tutte, la richiesta all’autorità portuale affinché venga scrupolosamente rispettato il regolamento della concessione della rada S. Francesco che, non prevede imbarco e sbarco di mezzi pesanti se il porto di Tremestieri è in piena efficienza. E il bacino è tornato ad esserlo dal 25 agosto, ma da quel giorno ad oggi, ben 784 tir sono transitati dal centro da e per gli imbarchi di viale della Libertà.  
L’auto bruciata all’esperto alle partecipate, intimidazione telefonica al domicilio dell’assessore alla mobilità, le minacce verbali all’assessore alla protezione civile, le gomme tagliate al mascone ad un’auto della polizia municipale, l’aggressione ad alcuni agenti all’interno dell’isola pedonale e quella tentata nei confronti del sindaco in una manifestazione organizzata a sostegno del mantenimento dell’ospedale. Una serie di episodi che stamani Accorinti, presenti anche l’assessore Cacciola e il comandante della polizia municipale Ferlisi, ha voluto condannare all’indomani dell’ultimo grave episodio che ha riguardato due ispettori dei vigili urbani. Il comune si costituirà parte civile nel procedimento giudiziario oltre a manifestare solidarietà all’intero corpo. “Una situazione pericolosa, ha detto il sindaco stamani, venutasi a creare a seguito di una serie di episodi che ci preoccupano”. Il primo cittadino ha poi continuato dicendo che l’amministrazione comunale si ribellerà a queste violenze. L’assessore alla mobilità Cacciola non è stato meno severo dicendo che bisogna evitare che emergano certi personaggi citando altre forme di violenza che si sono verificate a seguito di intolleranze su provvedimenti riguardanti la viabilità cittadina. Lo scout system andrà avanti per le strade della città per combattere la soste selvaggia e non sarà il solo dispositivo elettronico a dar man forte alla municipale che si spera possa incrementare il suo organico con l’immissione in servizio di 32 nuovi agenti, seppur a tempo determinato, e il ritorno al tempo pieno dei contrattisti. Anticipato a breve l’utilizzo di telecamere all’interno del quadrilatero dell’isola pedonale oltre  maggiore presenza di vigili urbani per scongiurare le continue invasioni di aut e moto. Si è parlato anche del passaggio dei Tir dal centro città. Nessun anticipazione ufficiale ma la prossima settimana, alla luce del report che il comandante Ferlisi ha fornito all’amministrazione potrebbero esserci novità. Su tutte, la richiesta all’autorità portuale affinché venga scrupolosamente rispettato il regolamento della concessione della rada S. Francesco che, non prevede imbarco e sbarco di mezzi pesanti se il porto di Tremestieri è in piena efficienza. E il bacino è tornato ad esserlo dal 25 agosto, ma da quel giorno ad oggi, ben 784 tir sono transitati dal centro da e per gli imbarchi di viale della Libertà.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X