Venerdì, 18 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Rumori molesti
da impianti stereo
montati su auto

Nei primi giorni della settimana i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina, nel corso dell’attività di controllo del territorio costantemente espletata, hanno denunciato in stato di libertà 2 giovani messinesi per disturbo al riposo e alle occupazioni delle persone.

In entrambi i casi, uno appurato in Via Santa Cecilia e l’altro lungo il Viale Giostra, i due ragazzi, durante le ore serali, andavano in giro con vetture dalle quali fuoriusciva un suono dal volume così elevato da far vibrare i vetri delle abitazioni circostanti e causare l’attivazione dei sistemi di allarme delle vetture incrociate lungo il percorso.

Intercettati dalle “gazzelle” del Nucleo Radiomobile, i veicoli venivano fermati, dando così modo ai militari di rilevare come, a dispetto delle piccole dimensioni, i mezzi (una Smart e una Fiat 600) fossero dotati di apparati musicali stereo di notevoli dimensioni e potenza.

In particolare, l’impiantistica (la cui potenza in entrambi i casi è di circa 1000 watt) è stata sequestrata, mentre i conducenti dei veicoli, denunciati in stato di libertà ai sensi dell’art 659 c.p., rischiano una pena fino a tre mesi di arresto o un ammenda fino a 309 euro .

Nelle stesse giornate, questa volta nella zona compresa tra Viale Europa e Villa Dante, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno continuato a svolgere attività di contrasto allo smercio illegale di stupefacenti. In tale contesto, sono stati segnalati alla Prefettura di Messina due giovani messinesi che, nel corso di controllo mirati, sono stati trovati in possesso di circa 2 gr. di marijuana per uso personale.

La droga è stata sequestrata.

Ancora lungo Viale Europa, infine, è stato denunciato per oltraggio a p.u. un pregiudicato 30/enne di Messina, che, controllato dai Carabinieri mentre conduceva senza aver mai conseguito la patente di guida un’ “APE” Piaggio sprovvista oltretutto di copertura assicurativa, si rivolgeva ai militari con frasi offensive. Il soggetto, a cui è stato sequestrato il mezzo, è stato denunciato anche per guida senza patente e rischia una pena fino a tre anni di reclusione per l’oltraggio, a cui va aggiunta un’ammenda da 2200 a 9000 euro per la guida senza patente e una sanzione da 841 a euro 3.287 per la mancanza di copertura assicurativa.

.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X