Martedì, 25 Settembre 2018
GELA

Studiosi di Messina
riportano alla luce
Antica strada maestra

L’antica «Strada maestra» della Gela arcaica, risalente al V secolo avanti Cristo, è stata riportata alla luce, nella zona dell’Acropoli, vicino al museo regionale, grazie a una campagna di scavi condotta da circa un anno da una dozzina tra docenti e studenti della facoltà di Archeologia di Messina. La sua larghezza è di circa 10 metri e si sviluppa in direzione est-ovest in perfetta corrispondenza con l’attuale corso Vittorio Emanuele, principale arteria della Gela di oggi. «La scoperta assume una particolare importanza - hanno detto le archeologhe Caterina Ingoia e Grazia Spagnolo - perché ci permette di avere un primo determinante riferimento per procedere a una futura ricostruzione dell’impianto urbanistico dell’antica città fondata da coloni rodio-cretesi». Per il sindaco, Angelo Fasulo, l’obiettivo è quello di "creare una mappa in 3D da utilizzare, insieme alla ricostruzione della nave arcaica e ad altri reperti, come attrattiva storico-culturale per rilanciare il turismo a Gela». Durante la stessa campagna di ricerche, sempre nell’area dell’Acropoli, altri scavi hanno permesso di scoprire la presenza di un muro in mattoni crudi risalente al VII secolo avanti Cristo, vestigia del primo insediamento di coloni greci. (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X