Domenica, 23 Settembre 2018
MALTA

Due pm messinesi
indagano su morte
dei 30 migranti

magistrati, malta, messina, Messina, Archivio

Magistrati e investigatori messinesi in trasferta a Malta per una riunione con i colleghi della Valletta sulla vicenda dei 30 immigrati trovati morti nella stiva un barcone il mese scorso. I cadaveri erano stati recuperati dalla marina maltese, mentre i superstiti erano stati condotti a Messina. A Malta sono arrivati i sostituti procuratori della Procura di Messina Diego Capece Minutolo e Antonella Fradà, che coordinano l’inchiesta. Con loro anche Rosalba Stramandino, dirigente della Squadra mobile di Messina. I due Pm la funzionaria di Ps partecipano a una riunione di coordinamento con le autorità giudiziarie e di polizia maltesi nell’ambito della collaborazione prevista dal sistema Eurojust. Lo scorso 20 luglio oltre 500 sopravvissuti della traversata erano sbarcati a Messina con una petroliera, e avevano riferito agli investigatori della Squadra mobile i particolari della carneficina che consumò durante la traversata, quando le persone rinchiuse nella stiva cercarono di uscire per respirare e si scatenò una lotta con alcui degli occupanti del ponte, sovraffallato. Finì in una mattanza, per la quale a Messina la polizia aveva fermato cinque immigrati. L’arresto è stato convalidato soltanto per due di loro. (AGI)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X