Mercoledì, 16 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Mercato Zaera
il comune cerca
una soluzione

Il progetto redatto dai tecnici del Comune piace molto all’assessore Panarello e la prossima mossa, secondo quanto ha dichiarato, è quella di trasformarlo da progetto provvisorio in progetto definitivo. Si chiama “Verde Mercato Messina” è una pianificazione moderna ed ecosostenibile che con una spesa non eccessiva apre le porte alla riqualificazione di tutti i mercati cittadini. In questi giorni si è svolta all’assessorato una riunione con i tecnici per vagliare un’offerta della Sogepat, una società di capitali, che intendeva investire la somma di circa un milione di euro per integrare il progetto comunale con uno spazio dedicato alla valorizzazione dei prodotti tipici. Il tutto da realizzare sulla struttura dello stesso mercato. Programma quest’ultimo che richiedeva anche una maggiore robustezza della struttura sottostante. Era in realtà la prima idea dell’assessore Panarello per la riqualificazione del mercato Zaera che per motivi economici era stata per così dire accantonata privilegiando la struttura snella e pratica prevista nell’attuale progetto comunale. L’offerta della Sogepat era stata dunque presa in considerazione anche se al momento non è stata riformulata. Se si va avanti però con le autorizzazioni per il progetto comunale il mercato dei prodotti tipici si potrà comunque realizzare altrove. Al S. Orsola ad esempio, dove è previsto un progetto simile allo Zaera, ecosostenibile, sulla linea di “Verdi mercati Messina” di cui è stato anche già disegnato un logo. L’assessore quindi, per Zaera, intende perseverare nel progetto originale del costo di 900 mila euro. Sarà sfruttata la naturale pendenza della strada per realizzare un parcheggio a cui si accederà dalla via Cesare Battisti, mentre al primo piano che diventa pianterreno dalla via degli Orti, l’area mercato. I tempi purtroppo sono slittati a causa della mancata approvazione del bilancio, dichiara Patrizia Panarello, che sta facendo quanto di sua pertinenza per non perdere altro tempo prezioso considerate le precarie condizioni igieniche in cui sono costretti a lavorare gli operatori del mercato.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X