Martedì, 25 Settembre 2018
MESSINA

Investe una donna e scappa via, poi si presenta in serata ai Cc

investe donna e fugge, Messina, Archivio

Grave incidente ieri mattina intorno a mezzogiorno in via Garibaldi, qualche metro più avanti del noto ritrovo “Doddis”, all’incrocio con via Porto Salvo. Una donna, A.C.V., 60 anni, è stata colpita in pieno da uno scooter mentre attraversava la strada, nella corsia lato monte: adesso si trova nel reparto di Chirurgia del Policlinico “G. Martino”, in prognosi riservata ma non in pericolo di vita. Il mezzo a due ruote, un Sh 300 beige, era condotto dal ventenne C.P., che dopo avere centrato la sessantenne non si è fermato a prestare soccorso. Probabilmente il centauro, spaventato dall’accaduto, ha accelerato, lasciando la signora ferita, a terra. Solo nel tardo pomeriggio ha deciso di presentarsi alla caserma dei carabinieri di Messina Centro, raccontando la propria versione su quanto accaduto. Comunque dovrà rispondere di lesioni personali gravi ed omissione di soccorso. É stato denunciato a piede libero, gli è stata ritirata la patente mentre il mezzo è stato sequestrato. Sul luogo dell’incidente ieri mattina sono arrivate un’ambulanza e una automedica del 118. Tante le chiamate di soccorso dei numerosi passanti che hanno assistito all’incidente, vista l’ora di punta, e sono accorsi per verificare le condizioni della donna ferita. I medici hanno trovato la donna con le gambe totalmente insanguinate, anche per alcuni problemi di circolazione dei quali la donna soffrirebbe. Immediato il trasferimento al “Policlinico”, dapprima al pronto soccorso e poi, in tarda serata, alla Chirurgia del padiglione F. La prognosi resta riservata, nonostante non rischi la vita. Le sue condizioni sono però gravi, per alcune costole fratturate e diverse contusioni riportate. Sul luogo dell’incidente, pochi minuti dopo l’impatto, è giunta anche una pattuglia dei vigili urbani per i primi accertamenti, per verificare la dinamica dello scontro e soprattutto per provare a reperire qualche informazione utile a risalire allo scooterista, del quale in mattinata non si conosceva l’identità. Sono così iniziate le ricerche, portate avanti per alcune ore anche grazie al supporto della Sezione infortunistica e all’ausilio delle immagini dei sistemi di video sorveglianza dei negozi della zona. Le ricerche si sono poi interrotte, visto che il giovane si è presentato spontaneamente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X