Lunedì, 24 Settembre 2018
MESSINA

Birrificio Messina, solidarietà dalla politica e dalla scuola

Si riaccendono i riflettori sul Birrificio Messina. Nei giorni scorsi si è svolto un incontro tra gli attivisti del Movimento 5 Stelle “Grilli dello Stretto” e i lavoratori della cooperativa che mira a rilanciare il vecchio glorioso marchio. «Il “Birrificio Messina” – sottolineano i Cinque Stelle – è una grandissima esperienza di comunità. Si tratta di 16 lavoratori che hanno saputo superare la crisi dell’azienda per la quale lavoravano costituendo una cooperativa che autogestirà tutte le fasi di produzione, commercio e vendita della birra che porterà il marchio della nostra città. Queste persone hanno fatto e faranno immensi sacrifici per costruire un impianto di produzione, e non lo fanno per arricchirsi ma semplicemente per recuperare la loro dignità di lavoratori e padri di famiglia. La loro esperienza deve servire da insegnamento per tutti, lavoratori, imprenditori e classe politica affinchè la direzione nella quale remare tutti insieme non sia quella del profitto a tutti i costi, ma sia quella della dignità, che è frutto del sudore della fronte, della cooperazione, dell’attaccamento e del rispetto verso il territorio. Occorre sottolineare come il consiglio comunale di Messina si sia distinto per manifesta incapacità sia per la decisione di non devolvere un gettone di presenza ai lavoratori del Birrificio Messina sia nel caso più recente dell’ordinanza sui Tir». Nel corso della serata, gli attivisti “grillini” hanno consegnato ai lavoratori le donazioni ricevute attraverso una raccolta fondi parallela, avviata circa un anno fa a sostegno di questa impresa. E stasera, alle 21, all’Horcynus Orca, nel meraviglioso scenario di Capo Peloro, si terrà un momento di solidarietà dedicato al Birrificio Messina. L’iniziativa è dell’Istituto scolastico Ainis, in collaborazione con la Fondazione di Comunità e con il Parco Horcynus Orca. Sarà messo in scena il musical “Un amico in più” prodotto dall’Ainis e vincitore di recente del premio speciale della critica alla rassegna di Teatro Scuola “Pulcinellamente” e del premio-selezione per l’edizione 2015 della Rassegna nazionale di San Quirico, in provincia d’Ancona. Primo premio andato anche ad Andrea Merenda come miglior attore. «Il liceo Ainis – sottolineano i docenti Serenella Scuto, Michela Caranna e Peppe Saccà, referenti del progetto – non ha esitato ad affrontare le spese necessarie per la realizzazione dell’evento e ha scelto questa occasione per trasmettere ai ragazzi l’etica della solidarietà». Coinvolti nel progetto anche Sasà Neri (regia e recitazione), Agnese Carrubba (canto) e Sarah Lanza (danza). «Vogliamo dare il nostro piccolo grande contributo – è il prezioso messaggio del liceo – alla ricostruzione dell’economica della nostra città, nella speranza di un incremento dei posti di lavoro: E vogliamo anche mantenere viva la cultura in questo nostro tormentato Sud, cosa sempre più difficile vista l’esiguità delle risorse».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X