Sabato, 22 Settembre 2018
MESSINA

In arrivo 400 migranti, andranno alla scuola Pascoli

La comunicazione della Prefettura:

In data odierna è previsto l'arrivo presso il porto di Messina di una nave contenente circa 400 profughi, per la cui accoglienza sono stati prontamente allertati, anche con la convocazione di una apposita riunione svoltasi in Prefettura ieri mattina, tutti i soggetti istituzionali a diverso titolo coinvolti, intervenuti con qualificati rappresentanti, quali il Comune di Messina, la Capitaneria di Porto, il Distaccamento Marina Militare, la Croce Rossa, i Vigili del Fuoco, l'Autorità sanitaria marittima, l'ASP, il Dipartimento Regionale Protezione Civile, il volontariato di protezione civile.

Nella medesima mattinata si è svolta inoltre una riunione di coordinamento delle Forze di polizia e delle Forze armate, al fine di programmare l'impiego del rispettivo personale in ragione delle differenziate competenze per il necessario supporto alle attività di accoglienza.

Nel corso dei citati incontri, constatata l'impossibilità di un immediato utilizzo di altre strutture tra cui la caserma "Gasparro-Masotto" sita in località Bisconte - da diversi anni dismessa - che deve essere comunque prontamente riattivata con interventi di rifunzionalizzazione, è stato deciso, previa esplicita offerta dell'amministrazione comunale, che i profughi saranno ospitati presso la Scuola Media "G. Pascoli" del capoluogo.

L'edificio scolastico sarà prontamente dotato, a cura dell'Amministrazione comunale, con l'ausilio del volontariato, dell'Ufficio Regionale Protezione Civile e con il concorso della Croce Rossa - Comitato Provinciale di Messina - dei necessari effetti letterecci e di quant'altro può servire per la prima accoglienza.

Il vettovagliamento e le ulteriori attività assistenziali saranno garantiti dalla CRI.

La permanenza dei profughi e le conseguenti attività assistenziali sono naturalmente finalizzate ad una prima accoglienza e limitate al periodo temporale strettamente necessario per garantire ospitalità ai predetti in questa città, in attesa di essere trasferiti presso idonee strutture di accoglienza, secondo direttive del Ministero dell'Interno.

Sono comunque in corso, su disposizione ministeriale, le procedure per l'assegnazione e la piena fruibilità della caserma "Gasparro-Masotto", per eventuali future analoghe esigenze.

A tale riguardo il Dipartimento Libertà Civili ed Immigrazione del Ministero dell'Interno ha ritenuto, a supporto delle attività di questa Prefettura, di inviare un proprio rappresentante che curerà in particolare l'articolata procedura per il passaggio della caserma "Gasparro-Masotto" dal Demanio militare al Demanio Statale per garantire la piena disponibilità della struttura da adibire per finalità di prima accoglienza ai profughi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X