Domenica, 23 Settembre 2018
MESSINA

E intanto si va verso la chiusura di Mazzarrà

Per non farci mancare nulla, a preoccupare  ancora di più l’amministrazione comunale è la chiusura della discarica di contrada Zuppà annunciata dai vertici di Tirrenoambiente per il 31 agosto prossimo perché la capienza del sito è praticamente esaurita. Sarebbe pronta la variante al progetto di ampliamento, che non prevede un aumento di volumetria, ma a bloccare l’iter la lettera inviata dalla Regione nei giorni scorsi a  tutti i gestori delle discariche private siciliane, in cui si elencano le diverse criticità riscontrate nel corso dei sopralluoghi dei tecnici del dipartimento, criticità che, se non dovessero essere risolte, obbligherebbero  comunque Palermo ad esprimere parere negativo  al rinnovo delle autorizzazioni. Nel caso che più riguarda Messina da vicino, cioè l’impianto di Mazzarrà S. Andrea, Tirrenoambiente  ha già stilato un documento con le contro deduzioni che saranno inviate alla Regione. Dunque seguirà la conferenza dei servizi fissata al 2 settembre. Certo è, quindi,  che, comunque,  da giorno 1 dello stesso mese le difficoltà nella  raccolta dei rifiuti in città aumenteranno 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X