Mercoledì, 26 Settembre 2018
MESSINA

I topi d'appartamento
andavano a caccia
di diamanti e oro

Conoscevano alla perfezione le abitudini delle vittime, dalle cui case arraffavano diamanti e oggetti preziosi, per lo più in oro, non disdegnando dispositivi informatici. Ma al termine di meticolose indagini la banda è stata sgominata dai carabinieri della Compagnia Messina Sud, zona della città in cui agivano prevalentemente. In carcere Santi Irrera, 40 anni, Emanuele Lanza, 26 anni, Davide Rando, 20 anni, Francesco Scibilia, 52 anni. Ai domiciliari Tindaro Milazzo, 29 anni. Avrebbero svaligiato appartamenti di insegnanti, impiegati e persino di pazienti ricoverati in ospedale, approfittando dell'assenza da casa. I colpi fruttavano dai 500 ai 30mila euro, per un totale di 300mila euro di oggetti arraffati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X