Giovedì, 20 Settembre 2018
MESSINA

La bellezza dello Stretto miracolosa come il mantello di S. Francesco

Testimone di carità, ieri come oggi. È un messaggio forte e profondamente attuale quello di San Francesco di Paola che unisce in un abbraccio di fede le due sponde dello Stretto. A distanza di 550 anni dal prodigioso attraversamento, compiuto dal Santo di Paola il 4 Aprile 1464, la rievocazione del momento simbolo nella vita di San Francesco, ieri pomeriggio, ha rappresentato il culmine di un percorso di fede animato dal “Comitato Miracolo dello Stretto”, promosso dalla Parrocchia Santa Maria dell’Arco retta da padre Tanino Clemente e mons. Letterio Gulletta, e della Confraternita San Francesco di Paola in occasione dell’importantissimo anniversario. “Una strada nel mare”, così è stato intitolato l’insieme delle manifestazioni organizzate, una strada come quella tracciata dal Santo che senza fermarsi o arrendersi di fronte ad un no, è riuscito, grazie ad una fede salda e incrollabile a compiere il miracolo dell’attraversamento dello Stretto. Tanti i momenti che hanno scandito il pomeriggio la statua del santo fondatore dell’Ordine dei minimi, partita da Catona, è arrivata in città su di una barca in legno, scortato da tante imbarcazioni, accolta da tanti applausi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook