Giovedì, 20 Settembre 2018
10 ARRESTI A ROVIGO

Maltrattavano
i pazienti
Coinvolta messinese

 

Sono state fondamentali le
intercettazioni ambientali nell’indagine di Ficarolo che oggi ha
portato all’arresto di 10 persone tra medici e infermieri per
maltrattamenti a pazienti degli «Istituti polesani».
Lo hanno indicato oggi gli stessi investigatori, coordinati
dal sostituto procuratore Monica Bombana.
Gli arresti sono stati eseguiti della squadra mobile della
questura di Rovigo, guidata dal vicequestore aggiunto Bruno
Zito. In carcere sono finiti: Candida Visentini, 47 anni, di
Ferrara; Lisa Simonetti, 32 anni, di Badia Polesine; Lorena
Cannizzaro, 25 anni, di Messina; Elena Chieregato, 34 anni, di
Lendinara; Marisa Visentin, 55 anni, di Megliadino San Vitale;
Orazio Triberio Muriana, 30 anni, di Modica; Monica Soriani, 47
anni, di Trecenta; Daria Furini, 36 anni, di Trecenta; Gianni
Balzan, 41 anni, di Trecenta; Tiziano Gaio, 62 anni, di
Ficarolo.
Per altre cinque persone, indagate nel procedimento, non sono
invece state emesse misure. Tutti sono chiamati in causa perché,
nella loro qualità di medici, infermieri o operatori sanitari,
avrebbero maltrattato ospiti della struttura. 
(ANSA).

Sono state fondamentali le intercettazioni ambientali nell’indagine di Ficarolo che ha portato all’arresto di 10 persone tra medici e infermieri per maltrattamenti a pazienti degli «Istituti polesani». Lo hanno indicato gli stessi investigatori, coordinati dal sostituto procuratore Monica Bombana. Gli arresti sono stati eseguiti dalla squadra mobile della questura di Rovigo, guidata dal vicequestore aggiunto Bruno Zito. In carcere sono finiti: Candida Visentini, 47 anni, di Ferrara; Lisa Simonetti, 32 anni, di Badia Polesine; Lorena Cannizzaro, 25 anni, di Messina; Elena Chieregato, 34 anni, di Lendinara; Marisa Visentin, 55 anni, di Megliadino San Vitale; Orazio Triberio Muriana, 30 anni, di Modica; Monica Soriani, 47anni, di Trecenta; Daria Furini, 36 anni, di Trecenta; Gianni Balzan, 41 anni, di Trecenta; Tiziano Gaio, 62 anni, di Ficarolo. Per altre cinque persone, indagate nel procedimento, non sono invece state emesse misure più lievi. Tutti sono chiamati in causa perché, nella loro qualità di medici, infermieri o operatori sanitari, avrebbero maltrattato ospiti della struttura. (ANSA).

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook