Sabato, 22 Settembre 2018
MESSINA

Atm, la Regione
“dimentica” i fondi

  Cominciano a farsi pesantemente sentire in riva allo Stretto i “contraccolpi” delle scelte politiche del governo regionale. La sostituzione dell’assessore alle Infrastrutture, il messinese Nino Bartolotta, con il catanese Domenico Torrisi ha di fatto prodotto un black out nella fondamentale interlocuzione che era stata avviata su molte tematiche (si pensi al ruolo determinante nell’iter di realizzazione della via Don Blasco), fra cui ovviamente l’attività dell’azienda comunale di trasporto. Un’interlocuzione che si era sostanziata nell’assegnazione all’Atm di un contributo di 4 milioni di euro, faticosamente sbloccato alla luce di un atteggiamento di chiusura da parte del dipartimento palermitano derivante dalla sussistenza del famoso contenzioso penale in materia proprio di rimborsi chilometrici. «Senza neanche che ci fosse una sentenza – sottolinea l’assessore alla Mobilità Gaetano Cacciola – era stato di fatto deciso, a seguito di un parere legale, di sospendere l’erogazione del contributo a chilometro per Messina sin dal 2012, azione che non mi sembra in linea con le garanzie del servizio pubblico. Questa impasse era stata sbloccata, ma ora dalla Regione, dopo l’erogazione di 2,5 dei 4 milioni concessi, non sono più stati versati i restanti fondi. Sui quali avevamo fatto affidamento per programmare l’attività di riparazione dei mezzi, anche accettando le indicazioni sindacali che volevano fossero subito pagate le spettanze ai lavoratori con le risorse inizialmente ottenute.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X