Venerdì, 21 Settembre 2018
MESSINAMBIENTE

Ciacci "Stiamo lavorando per voi, ma non sono un supereroe"

ciacci rossi, messinambiente, Messina, Archivio
ciacci rossi

Da soli non si va da nessuna parte, c’è bisogno della collaborazione fattiva della città. Ma intanto si cominciano a delineare i progetti di rilancio di Messinambiente. Parte il nuovo corso, dunque, che secondo il commissario liquidatore Alessio Ciacci si baserà su 5 pilastri. Primo punto la   SOSTENIBILITA'. Obiettivo condiviso con il comune di Taormina è il Faro ambientale, avviando a  breve il sistema di raccolta porta a porta  nei Quartieri Primo, Secondo e Sesto e nel medio periodo l’estensione  su altri 65 mila abitanti. Per il comune ionico è previsto il potenziamento del servizio per l'estate ed un programma su diciotto mesi. Secondo step restituire valore al servizio pubblico consolidando il rispetto della legalità e di tutte le normative. Ciacci conferma la collaborazione attiva  con la Magistratura. Quindi la trasparenza : il commissario liquidatore spiega che  già pochi giorni dopo la sua nomina ha  riaperto il sito internet aziendale e che ha intenzione di comunicare on line sia con i lavoratori che con la cittadinanza per un confronto vero e costante . Altro passo fondamentale  è  la PARTECIPAZIONE.  sia interna che esterna. Internamente è stato  costituito un organismo di direzione aziendale e  stanno nascendo gruppi di miglioramento dove sono coinvolti tutti, dirigenti e lavoratori. Per l’esterno, oltre all’appello alla cittadinanza  di collaborare  diffondendo comportamenti sostenibili è già stato chiesto alla polizia municipale di destinare due agenti al controllo del territorio per contrastare l'abbandono dei rifiuti  sulla strada e sulle aree demaniali, comprese le aree mercatali. E’ inoltre attiva una mail aziendale attraverso la quale è possibile ricevere adesioni e proposte di iniziative da parte delle associazioni locali e della cittadinanza che è  aziendapartecipata@messinambiente.it. Per ultimo, ma non ultimo il pilastro dell’ efficienza. E’ indubbio che bisogna migliorare il servizio  – spiega Ciacci – per uscire dalla dipendenza dalle discariche, ma la situazione economica difficile impone di  lavorare innanzitutto sull'efficienza. Ecco perché si sta predisponendo un piano di investimenti per nuovi mezzi e per la sicurezza, con la conseguente possibile riduzione dei costi di manutenzione, oltre monitorando  l'assenteismo e attuando procedure di  sanzione per ogni negligenza o danno all’azienda.  L’ultima parte del suo intervento, il manager la dedica all’ingresso di raphael rossi. In risposta alle varie interrogazioni dei consiglieri comunali, Ciacci assicura che in  seguito all’avviso pubblico sulla ricerca di professionalità si sta attingendo ad un Curriculum di grande esperienza. I due che hanno già lavorato insieme assicurano di operare nella massima trasparenza e correttezza. Infine per quanto riguarda proprio i rapporti con l’aula, il commissario ribadisce la propria disponibilità e conferma che tutti gli atti dell’azienda sono pubblici. Nostra nota a margine. Per dare il buon esempio  la carta su cui Messinambiente ha preparato il comunicato è riciclata e i caratteri scelti sono garamond che consente un notevole  risparmio dell’inchiostro a differenza di altre tipologie di scrittura

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X