Mercoledì, 26 Settembre 2018
MESSINA

Rifiuti, la città
sempre più sporca

rifiuti, Messina, Archivio
messinambiente

La città resta sporca. Al di là della fumata bianca che è arrivata dal tavolo con Asp, Provincia e Arpa, la città resta ancora sporca. La periferia di Messina ha almeno due giorni i raccolta di ritardo e la serie di  festività e domeniche non aiuta lo smaltimento. Cumuli su cumuli di sacchetti di spazzatura per i quali adesso Messinambiente dovrà fare gli straordinari. Nella zona di trasbordo di Pace lunedì inizieranno i lavori per cercare di rendere legale e sostenibile ciò che non lo è stato sinora. Cioè l’accumulo dei rifiuti che poi vengono trasferiti con delle ruspe sui mezzi diretti da ieri a Mazzarrà e non più a Motta S.Anastasia.

Serviranno due settimane per chiudere le opere necessarie. La più importante il rifacimento della pavimentazione che deve essere isolata dal terreno per evitare infiltrazioni del temuto percolato. I rifiuti poi dovranno essere coperti, per adesso con teloni e presto con una tettoia ed in più tutto il liquido dovrà finire in una vasca stagna.

Sul futuro dell’azienda Messinambiente, Daniele Ialacqua, esponente della Giunta Accorinti,  sembra propenso ad una rivisitazione che passi dalla nascita di una nuova partecipata. 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X