Venerdì, 18 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
ZONA DA EVACUARE

Ordigno da disinnescare
in viale Gazzi

messina, ordigno bellico, Messina, Archivio

A seguito del ritrovamento di un ordigno bellico in prossimità di viale Gazzi, il giorno del disinnesco, previsto per domenica 13 aprile, sarà necessaria l’evacuazione di un’area di raggio pari a circa 250 metri, compresa nel quadrilatero delimitato dalle vie Vecchia comunale, Consolare Valeria, Ennio, Franza ed Oreto. Per tale motivo, l'assessore alla protezione civile, Filippo Cucinotta, informa la cittadinanza interessata che nei prossimi giorni le Associazioni di Volontariato di Protezione civile, in divisa e munite di apposito tesserino di riconoscimento, provvederanno ad informare la popolazione coinvolta ed a censire le famiglie da evacuare.

 

L'evacuazione riguarderà circa 4000 persone. Il policlinico non sarà evacuato perché saranno sistemate delle barriere protettive. Le operazioni scatteranno alle 05 del mattino con la verifica dell' avvenuta evacuazione. Il disinnesco invece inizierà alle 7 e dovrebbe durare circa dodici ore.

La gara di calcio in programma al Celeste del Città di Messina sarà anticipata o posticipata.
La bomba sarà fatta brillare in una cava di S. Stefano Briga. 
Centro di accoglienza per la popolazione che non avesse altra sistemazione durante le operazioni sarà la scuola Quasimodo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X