Sabato, 19 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Morto dopo 3 giorni di
agonia fruttivendolo
investito a Giostra

incidente stradale, orazio famulari, Messina, Archivio

 Una vita spezzata proprio mentre si stava recando a lavoro. Fatale lo scontro tra il suo mezzo di trasporto e un’a u t o m obile, lungo il viale Giostra. In realtà, il sinistro si è registrato qualche giorno fa, precisamente nella notte di mercoledì: l’uomo ha lottato contro la morte fino a sabato, quando il suo cuore ha cessato di battere all’ospedale Papardo. Il quadro clinico era piuttosto critico, i medici hanno fatto il possibile per salvarlo, ma dopo atroci sofferenze il cinquantottenne è deceduto. Lascia un vuoto incolmabile tra parenti, amici e conoscenti (tanti, vista l’attività che gli consentiva di stare a stretto contatto con la gente). Secondo una prima ricostruzione, Orazio Famulari, intorno alle 3 di notte, è uscito dalla sua abitazione di via Panoramica dello Stretto ed è salito a bordo di un furgoncino Piaggio Porter. Destinazione, il mercato ortofrutticolo di Minissale, dove, però non è mai arrivato. Sul solito percorso, infatti, si è materializzato un ostacolo del tutto imprevisto. Stava transitando lungo il viale Giostra e in prossimità di un incrocio il suo veicolo ha impattato violentemente con un’automobile. In seguito all’urto, il Piaggio Porter ha proseguito la marcia per qualche altro metro, schiantandosi contro il muro di un edificio. Il conducente è rimasto immobile, incosciente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X