Sabato, 19 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Stadio S.Filippo
muro e strada
tutto in un mese

stadio s.filippo, Messina, Archivio
muro s.filippo

Muro e strada crollati, nella notte tra il 5 e il 6 maggio del 2011, alle spalle della curva nord sono ormai un lontano ricordo. La ricostruzione sta prendendo forma grazie al lavoro degli operai della Sacosem, la ditta di Pozzuoli che si è aggiudicata l’appalto, sotto la supervisione del direttore operativo, l’ing. Vittorio Ferlazzo e la guida dell’assistente tecnico resposansabile, il geometra Salvatore Sciara. Siamo già entrati nell’ultimo mese di lavoro e il conto alla rovescia è, già, cominciato. Dopo la collocazione dei 65 tiranti, sui conci esistenti, sono state posizionate le putrelle in acciaio. E’ in corso di realizzazione la tesatura degli estensori attraverso un procedimento che prevede l’utilizzo di una centralina e dei martinetti. In un paio di settimane questa operazione dovrebbe essere completata. Nel frattempo, gli operai addetti alla carpenteria stanno lavorando alla ricostruzione del muro. Parte della terra sbancata servirà per riempire gli spazi dietro la nuova costruzione dove insistono anche i tiranti che saranno agganciati alla nuova parete. Una volta issato il muro verranno, poi, completate tutte le opere in appalto a cominciare dalla strada che circumnaviga lo stadio S.Filippo per finire alla posa del guard rail, della recinzione e di due pali dell’impianto di illuminazione. Se non ci saranno intoppi, tutto ritornerà come era prima a metà aprile e successivamente  verranno eseguiti i collaudi. Il S.Filippo non tornerà immediatamente alla capienza originale, ma con la ricostruzione di muro e strada dovrebbe essere in grado di ospitare più degli attuali 7000 posti concessi in questa stagione al Messina. Più difficile, anche se non impossibile, risolvere il problema legato alla viabilità nei pressi del Villaggio Cep per la mancanza della strada arginale. Qui i tempi sembrano molto più lunghi, ma pretendere che lo stadio torni come prima deve essere proprio una priorità dell’amministrazione comunale che, a stretto giro di posta, dovrà definire il collaudo decennale dello stadio. L’assessore alle manutenzioni Sergio De Cola ha assicurato tempi brevi, fissando nel 4 giugno il termine per la soluzione definitiva della questione. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X