Sabato, 19 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Cantieri,ok della Regione
oltre 3000 le domande

Mancano dieci giorni al termine per la presentazione delle domande.

L’assessore Mantineo ne aspettava circa diecimila, invece a due terzi dall’apertura delle iscrizioni sono 3245 le domande presentate per accedere ad uno dei cantieri servizio. Un dato che meriterebbe un’analisi attenta sulla reali necessità di questa città e sulle speranze di impiego che però rimandiamo al termine del mese per avere un dato definitivo.

Ma la vera notizia è che finalmente la Regione Siciliana ha esitato le 26 istanze presentate dal comune di Messina per l’avvio dei suoi cantieri. Ebbene tutti  e 26 i cantieri proposti di Palazzo Zanca sono stati approvati dall’Assessorato all’impiego e questo ovviamente consentirà non solo un pieno utilizzo di quei 2 milioni e 400 mila euro stanziati per la città dello stretto, ma anche uno sfruttamento completo delle utilità per la città che deriveranno dal lavoro di diverse centinaia di persone.

Adesso Palazzo Zanca dovrà preparare i progetti esecutivi di ciascuno di quei 26 cantieri, ognuno dei quali potrà essere ripetuto fino a tre volte, impegnando fra le 12 e 20 persone per ogni trimestre.  I lavoratori che saranno scelti in base alla graduatoria che sarà stilata già il 13 marzo, quando, alle 12,30 si chiuderanno i termini per le istanze. Opereranno nell’ambito dei servizi sociali, della mobilità, della cultura, dell’ambiente. I cantieri, una volta formati, potranno partire anche in maniera non contemporanea. Man mano che saranno pronti partiranno senza aspettare che anche l’ultimo sia stato istruito e perfezionato.

 Le domande per essere impiegati nei cantieri di servizio possono essere presentate da cittadini italiani e stranieri, dai 18 ai 65 anni non compiuti,  che siano residenti da almeno 6 mesi nel comune di Messina e siano  in possesso del documento di immediata disponibilità al lavoro rilasciato dall’agenzia per l’impiego. Fra i requisiti principali il  reddito mensile inferiore o pari a 442 euro e 30centesimi, incrementato per i componenti del nucleo familiare. Le domande per essere inseriti nella graduatoria  possono essere presentate nelle sedi delle 6 circoscrizioni o all’ufficio relazioni con il pubblico di Palazzo Zanca. Le istanze possono essere compilate nelle 19 sedi dei Caf che hanno sottoscritto il protocollo d’intesa con il comune o anche on line da casa ( oltre quattromila quelle compilate ma evidentemente 800 non sono state ancora consegnate, semmai lo saranno, attraverso il sito www.comune.messina.it, ma devono essere comunque stampate e firmate e quindi consegnate brevi manu.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X