Lunedì, 10 Dicembre 2018
MESSINA

Ateneo: “salva”
Medicina Veterinaria

medicina veterinaria, Messina, Archivio

  È salvo il corso di laurea in Scienze veterinarie dell’Università di Messina. L’importante risultato è emerso ieri al termine dei due giorni di riunioni tenutesi a Roma e alle quali ha preso parte il rettore Pietro Navarra che, dopo il tavolo tecnico convocato al Ministero dell’Università è stato anche al Ministero della Salute per affrontare il nodo della disponibilità di posti riservata alle facoltà a numero chiuso, fra cui Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e la stessa Veterinaria. Riguardo a quest’ultima, dunque, è stata concessa all’Ateneo messinese una proroga dei termini entro i quali ottenere l’accreditamento europeo, in mancanza del quale il Miur non aveva nemmeno proceduto, nel recente decreto, all’indicazione del contingente di posti disponibile. «Siamo soddisfatti – ribadisce Navarra – di questo importante risultato, ottenuto grazie ad alcuni elementi, fra i quali l’alto indice di richieste, che sono ben 900 a fronte di 41 posti per un corso di laurea che è l’unico da Napoli in giù e sul quale l’Ateneo sta investendo importanti risorse (finalizzate proprio a rimuovere gli elementi che hanno impedito l’accreditamen - to, ndc). Voglio inoltre ringraziare tutti i colleghi rettori e tutte le componenti della medicina veterinaria universitaria italiana che in maniera compatta hanno difeso Messina».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X